Search

Origine delle parole: ‘colazione’



Significato

È il primo, leggero pasto della giornata.


Origine

Il nome deriva dal latino collatio ‘mettere insieme’, che nel latino tardo significava ‘raccolta, riunione’.

Come si è arrivati ad usare questa parola per indicare il cibo che si mangia al mattino? Partiamo da lontano, ma la storia è interessante.



Nel Medioevo inizialmente questo nome si usava solo per riferirsi all’incontro serale dei monaci detto appunto collatio. Successivamente si è trasferito al pasto semplice e veloce che i religiosi consumavano durante la riunione della sera. Con il passare dei secoli, dall’Ottocento in poi, si è cominciato ad usarlo nel modo attuale.


Nelle altre lingue

Oltre ad aver dato origine all’italiano ‘colazione’, la radice latina si ritrova in giro per il mondo, con varie trasformazioni.

Esistono collation in inglese e francese e colación in spagnolo che in passato indicavano un pasto leggero, fatto a qualunque ora per rompere un periodo di digiuno.


Nelle stesse lingue contemporanee, i nomi che oggi corrispondono alla parola ‘colazione’ sono molto diversi, ma hanno tutti in comune il senso di interruzione del digiuno.


L’inglese breakfast deriva da break ‘rompere’ fast ‘digiuno’ e anche il francese petit-déjeuner e lo spagnolo desayuno derivano da latino volgare disieiunare cioè ‘uscire dal digiuno’.



Combinazioni con altre parole

In italiano ‘colazione’ si usa in combinazione con il verbo fare, creando l’espressione: ‘fare colazione’. Come sempre, seguendo la regola d'oro della lingua italiana, se avete un dubbio usate il verbo ‘fare’!